Il mondo dei video e della fotografia è in continua evoluzione, sia dal punto di vista della tecnica sia da quello tecnologico. Una delle ultime novità in questo senso è senz’altro rappresentata dalle “camere 360”, che permettono attraverso due ottiche fish-eye opposte di riprendere tutto ciò che avviene in quel momento, sia davanti sia dietro la camera. Attraverso questa tecnologia è inoltre possibile realizzare scatti e video molto particolari, fino a pochi anni fa assolutamente impensabili.

Le immagini a 360 gradi, chiamate anche immagini VR o immagini panoramiche sferiche, danno allo spettatore l’illusione di trovarsi all’interno dell’esperienza, invece di guardarla da lontano, rimuovendo l’elemento distaccato e remoto della fotografia tradizionale. Mentre prima la fotografia doveva sempre scegliere un punto di vista specifico, ora il 360 offre tutti i punti di vista contemporaneamente.

Abbiamo anche sfruttato questa tecnologia nel videoclip di Nek “La storia del mondo”, disponibile su YouTube, in cui ho fatto da operatore video.

Ci sono molte differenze nel modo in cui vengono scattate le foto 360 rispetto alla fotografia tradizionale. Ma poiché la fotografia a 360 gradi è ancora un campo nuovo, non ci sono regole d’oro da seguire, quindi la sperimentazione è la chiave per poter sfruttare al meglio questa nuova tecnologia, le sue capacità e le sue potenzialità.

One Comment

  1. Bellissimo!!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *